Il Museo della Scuola di Assisi

Museo della scuola di AssisiAl Museo della Scuola di Assisi ci si arriva bene perché non lontano dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli, nel borgo di Castelnuovo. Ci si arriva facilmente con il navigatore e con le indicazioni di gentili passanti mentre latitano, visto il valore e la qualità che ha questo museo, le indicazioni stradali che meriterebbero una maggiore visibilità.
Frutto della collaborazione  del Comune di Assisi con il Prof. Antonio Mencarelli si propone come luogo della memoria con le collezioni di molti documenti della storia materiale della scuola elementare e come laboratorio didattico per classi sia di scuola primaria sia di scuola media. Di Mencarelli l’idea e la gran parte delle collezioni in mostra, del Comune l’edificio di una scuola dismessa e recuperata allo scopo, nonché di molto materiale raccolto nelle scuole della zona.
Le collezioni coprono tutto quanto  “ha fatto”  e “fa” scuola primaria: dai libri e ai quaderni, agli strumenti e ai sussidi che hanno connotato la nostra scuola, compresa una raccolta di film della e sulla scuola di tutto rispetto. Una visita interessante per un pubblico di qualsiasi età perché tutti ci possono incontrare oggetti della propria memoria di scolari.
Da quando il Museo è stato aperto è diventato un punto di riferimento per esperienze didattiche delle classi del territorio che trovano nei suoi locali documenti e strumenti che danno senso e sostanza alle attività di indagine sul passato recente e lontano della scuola. E’ proprio da questo tipo di esperienza che i bambini possono maturare la propria nozione del tempo e sviluppare una maggiore comprensione dei fatti storici perché la condizione di scolari permette loro, più di ogni altra situazione, di capire i cambiamenti che hanno caratterizzato la vita della scuola e, per la forte corrispondenza che c’è tra la scuola e la società che la esprime, anche di cogliere meglio i mutamenti sociali e materiali del proprio territorio
Nel video la presentazione:

Museo della Scuola

e, per saperne di più
www.ilmuseodellascuola.com

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedente1896 – 1900
Prossimo articoloAvellino 1924